Più di 8 mila chilometri e circa una decina di ore di volo separano l’Italia dal Messico, un Paese enorme e ricchissimo, vario e meraviglioso, che ho avuto la fortuna di scoprire durante il mio ultimo viaggio ai Caraibi con Alpitour.

L’imbarco è di mattina presto, a bordo del nuovo 787 Dreamliner di Neos, un aeromobile di ultima generazione che oltre a notevoli progressi dal punto di vista del consumo di carburante e delle emissioni di agenti inquinanti, garantisce un’esperienza di volo decisamente confortevole.
I sedili sono più spaziosi e comodi, l’aria a bordo è di qualità migliore e il servizio, specialmente in classe Premium, è degno di un ristorante, con un ottimo menù ai pasti.
Partenza da Milano Malpensa e arrivo a Cancun, una delle città più importanti della regione del Quintana Roo, nella penisola dello Yucatan: è qui che ritrovo l’estate e il caldo, anche in pieno gennaio!

Il SeaClub Playa Maroma di Francorosso, in cui soggiorno durante il mio viaggio in Messico, dista circa 40 minuti d’auto dall’aeroporto e sorge su uno dei litorali più belli della Riviera Maya.
Il resort è curato, coloratissimo e completamente immerso nella foresta tropicale tanto che, percorrendo ogni mattina i viali della struttura, si viene completamente assorbiti dalla magia di Madre Natura, fra suoni, profumi e incontri ravvicinati con simpatici animaletti locali.
Le camere sono spaziose, ben arredate e dislocate all’interno di palazzine arcobaleno in cui ci si sente ospiti di un vero e proprio villaggio tradizionale messicano.
A condire l’offerta, una lunga serie di ristoranti tematici in cui poter cenare a la carte e tantissime opportunità per pranzi e spuntini gustosi, a bordo piscina o nella piazzetta centrale del resort.
Il mio preferito? Sicuramente il ristorante messicano, dove ho potuto sbizzarrirmi tra tacos ed enchiladas, tortillas di mais al formaggio e nachos con guacamole.
La parte migliore è però sicuramente la spiaggia, di fine sabbia bianca, orlata di palme e lambita dalle acque turchesi del Mar dei Caraibi: il posto perfetto per lunghe passeggiate e per staccare la spina dalla quotidianità, rilassandosi e crogiolandosi sotto il caldo sole messicano.

Non solo tintarella però!
Il Messico è una destinazione che ha tanto da offrire, per gite ed escursioni mozzafiato, fra tesori storici e culturali che hanno segnato la storia del Paese e del mondo in cui viviamo. Sono molti infatti i siti archeologici Maya disseminati nella penisola dello Yucatan, da visitare con fotocamera alla mano, per immortalare ogni scorcio di quei paesaggi tanto incredibili.
Merita una visita Chichen Itza, con la famosa piramide a gradoni detta El Castillo che compare sempre su depliant e cartoline ma che vista dal vivo è ancor più maestosa e affascinante, Tulum, con le sue rovine a picco sul mare e il sito di Coba, completamente circondato dal verde della foresta.

Per i più avventurosi – come me – consiglio di non perdere l’esperienza dei cenote, meravigliose grotte calcaree in cui vivere un pomeriggio da speleologi, con muta e caschetto, esplorando le profondità della Terra.
Alpitour ha organizzato per me quest’escursione, fra stalagmiti e stalattiti, alla scoperta di un ecosistema inaspettato, che vive al di sotto della superficie terrestre.
E per concludere alla grande, un bel giro in quad ad alto tasso di adrenalina!

Perché dunque scegliere il Messico con Alpitour?! Perché il Messico non è solo una vacanza ma un’esperienza a 360 gradi, di quelle così intense e appassionanti da guadagnarsi un posto d’onore tra i miei ricordi di viaggio migliori![/fusion_text]